instructional design con chatgpt

10 modi sorprendenti in cui un Instructional Designer può sfruttare ChatGPT per la formazione

Sei un Instructional Designer alla ricerca di strumenti innovativi per potenziare la formazione e l’apprendimento aziendale? 

ChatGPT, un potente modello di linguaggio di OpenAI, può essere il tuo alleato segreto. 

In questo articolo, esploreremo dieci modi sorprendenti in cui un Instructional Designer può sfruttare ChatGPT per creare esperienze di formazione coinvolgenti ed efficaci.

Creazione di corsi personalizzati

Creazione di materiali didattici

ChatGPT può assisterti nella creazione di corsi di formazione personalizzati per ciascun dipendente, o learner persona, tenendo conto delle specifiche competenze, esigenze e livello di conoscenza.

Ad esempio puoi sottoporre a ChatGPT tutte le informazioni disponibili sul target, gli obiettivi di apprendimento e chiedere di sviluppare una syllabus coerente. Variando le informazioni fornite, ChatGPT fornirà diverse proposte formative personalizzate.

ChatGPT può aiutarti nella creazione dei materiali didattici per i tuoi corsi, partendo dai contenuti che hai raccolto o prodotto con gli esperti della materia. Puoi utilizzarlo per creare diversi formati fornendo tutte le linee guida per lo sviluppo dei materiali. Ad esempio puoi chiedere di generare dispense, letture, esercitazioni, case study, verifiche dell’apprendimento e tutto quanto hai previsto per il corso. 

L’Instructional design con ChatGPT si applica anche alla progettazione di corsi online ed alla preparazione di materiali come script per i video, storyboard per le lezioni online, simulazioni e serious game

Sviluppo di simulazioni interattive

Creazione di verifiche efficaci

Come accennato, puoi sfruttare ChatGPT per creare scenari di formazione interattivi per affinare le competenze dei dipendenti ed allenarli a  prendere decisioni realistiche. Fornendo a ChatGPT tutte le informazioni relative ad un compito, procedura o policy aziendale puoi chiedere di sviluppare delle simulazioni nelle quali l’utente debba prendere decisioni oppure risolvere problemi. Il risultato ottenuto può essere affinato inserendo le specifiche tecniche, come il numero di interazioni che si desiderano, oppure chiedendo di generare anche punteggi e feedback da restituire all’utente.

Addestra ChatGPT per creare test di verifica ed altre tipologie di valutazioni dell’apprendimento. L’IA può generare domande stimolanti e diversificate, migliorando l’efficacia del processo di valutazione. Devi fornire al sistema i contenuti della tua lezione o comunque i materiali di partenza, gli obiettivi della verifica e tutte le specifiche utili. Più dettagli inserisci, in particolare in relazione al linguaggio ed allo stile, migliore sarà il risultato che ChatGpt restituirà. Puoi affinare comunque il risultato chiedendo modifiche o variazioni.

Storytelling coinvolgente

Revisione dei materiali didattici

Utilizza ChatGPT per creare storie coinvolgenti e scenari narrativi per trasmettere informazioni complesse in modo più interessante ed emozionale. Questo può fare davvero la differenza nell’apprendimento, perchè le storie coinvolgono molto di più delle esposizioni lineari e soprattutto si ricordano a lungo termine. Con ChatGPT come alleato nell’ideazione e nella scrittura, puoi ottenere ottimi risultati in tempi brevi. Anche in questo caso devi sapere cosa vuoi ottenere, comunicarlo al sistema ed iniziare un’interazione per arrivare al risultato che ti soddisfa.

L’IA può aiutarti a identificare errori o incongruenze nei materiali di formazione esistenti, migliorandone la qualità e l’efficacia. In questo caso dovrai sottoporre a ChatGPT quanto hai prodotto fornendo anche delle chiavi di revisione: evita le ripetizioni, metti in luce i termini tecnici, sottolinea le parti che necessitano di approfondimenti o casi pratici. Il risultato saranno dei chiari consigli per la revisione e degli esempi sul tuo testo. Da qui potrai proseguire in autonomia o farti assistere nella revisione passo passo.

Immagini originali

Schemi, tabelle, template

Se sei stanco di usare immagini di archivio, spesso viste e riviste, puoi chiedere a ChatGPT di generare immagini originali che rafforzino i messaggi che vuoi trasmettere. Puoi definire uno stile visuale per tutta la tua lezione, presentazione o altro e chiedere di mantenerlo in tutte le immagini generate. Puoi anche impostare dettagli tecnici come la dimensione e l’orientamento. Con gli strumenti di editing puoi rifinire, infine, le immagini, eliminando eventuali elementi che non ti soddisfano.

Per arricchire i tuoi corsi di formazione puoi chiedere a ChatGPT di creare schemi concettuali, tabelle riepilogative o comparative o ancora template per mettere in pratica quanto appreso. Questi strumenti sono molto utili per rendere le lezioni più pratiche ed interattive, ma spesso sono difficili da creare o si trovano online a pagamento. Con ChatGPT puoi disegnare i tuoi supporti in maniera agevole e poi esportarli come immagini o copiarli come tabelle su documenti di testo o fogli di calcolo

instructional design con chatgpt

Diversity & Inclusion

Supporto continuo all'Instructional Designer

ChatGPT può essere configurato per adottare un linguaggio sensibile e inclusivo nei contenuti di formazione, rappresentando un alleato prezioso nell’eliminazione di pregiudizi e discriminazioni linguistiche. Questa funzionalità dell’intelligenza artificiale permette di identificare e modificare termini e frasi che potrebbero essere percepiti come offensivi o esclusivi. Inoltre, ChatGPT può suggerire alternative linguistiche che rispettino e valorizzino la diversità, evitando l’uso di stereotipi che possono alienare o marginalizzare determinati gruppi.

ChatGPT può essere utilizzato come una risorsa continua di supporto e consulenza per l’Instructional Designer stesso. Ad esempio, può aiutare a rispondere a domande frequenti sugli aspetti tecnici e pedagogici dei materiali di formazione, offrire suggerimenti su come migliorare l’interazione e l’engagement nei corsi, e fornire consigli rapidi su come utilizzare nuovi strumenti e tecnologie educative. In questo modo, l’Instructional Designer ha accesso a un assistente sempre disponibile, che può aiutare a risolvere dubbi e ottimizzare il processo di creazione dei corsi in maniera più efficiente e informata

Conclusioni: Instructional design con ChatGPT

In conclusione, l’Instructional design con ChatGPT non solo apre nuove porte alla personalizzazione e all’efficacia dei materiali didattici, ma offre anche notevoli vantaggi operativi. La velocità di esecuzione è uno dei principali punti di forza di questa tecnologia: ChatGPT permette di generare e modificare contenuti in tempo reale, accelerando notevolmente il processo di creazione dei corsi. Inoltre, la possibilità di archiviare le conversazioni consente di riprendere il lavoro esattamente da dove era stato lasciato, facilitando la gestione dei progetti a lungo termine e migliorando l’efficienza organizzativa.

Un altro aspetto rilevante dell’Instructional Design con ChatGPT è la facilità con cui le chat possono essere condivise tra i membri del team, promuovendo la collaborazione e lo scambio di idee. Questo può essere particolarmente utile in ambienti di lavoro dove la co-creazione e la revisione collettiva dei materiali formativi sono essenziali per il successo dei programmi di apprendimento.

Con questi vantaggi, ChatGPT non solo migliora la qualità e la rilevanza dei materiali di formazione ma trasforma anche il modo in cui gli Instructional Designer possono lavorare, rendendoli più agili, collaborativi e efficaci nel rispondere alle esigenze di apprendimento dei dipendenti. In sostanza, questa tecnologia non è solo un supporto per la creazione di contenuti, ma un vero e proprio catalizzatore di innovazione e miglioramento continuo nell’ambito della formazione aziendale.

Recommended Posts